Da dove inizio e quanto mi costa?

Mumble-Mumble-220x165 (1)

Quando ho deciso di compiere il primo passo nel mondo del tombolo ho fatto un po’ di fatica per capire quali erano gli strumenti veramente necessari e quanto avrei dovuto spendere per avviare il mio nuovo hobby; è un problema che affrontano tutti quelli che desiderano iniziare qualcosa di nuovo.

Per semplificare la vita a tutte le persone che desiderano seguire un percorso simile al mio ho pensato di raccogliere in questo articolo la lista delle cose che servono per iniziare:

  • un tombolo;
  • spilli;
  • filato;
  • tantissima passione!

In linea di massima il costo maggiore è rappresentato dal tombolo e dai fuselli. Per il tombolo io consiglio di iniziare con uno piatto, facile da girare durante la lavorazione; il costo rimane abbastanza contenuto (circa 40 – 50 €). Mi raccomando, evitate i tomboli realizzati in polistirene, scegliete solo imbottiture naturali (crine o segatura).

 

I fuselli hanno costi molto variabili: si parte da circa 1,50 € l’uno ma si può arrivare a cifre molto alte per quelli finemente lavorati. Esistono addirittura fuselli in legno di ebano neri che hanno costi altissimi. 🙂

Ovviamente per iniziare vanno benissimo fuselli di medio costo, la cosa importante è che siano in legno.

Tenete presente che esistono due tipi di fuselli:

  • testa singola: -pratici per le principianti;
  • testa doppia – in grado di portare molto più filato, indicati per chi ha già una certa dimestichezza.

La dimensione? Beh, quella dipende dal gusto personale.  Io per esempio preferisco i fuselli canturini che hanno un diametro di circa 1 cm; li trovo molto più facili da impugnare.

La scelta del filato è soggettiva! Potrei dirvi di usare solo e soltanto il filato per tombolo, come l’Anchor Lace – Coats Cucirini (circa 6 € al gomitolo, ma dipende dal peso),  ma non sarei obbiettiva. Vi assicuro che tutti i filati si prestano alla realizzazione dei merletti, c’è addirittura chi usa fili di metallo (incredibile ma vero!).

Esistono anche filati color metallo (oro, argento e bronzo) che si prestano alla realizzazione di gioielli, come per esempio il filato Ophir di DMC.

Infine, per quel che riguarda gli spilli direi che vanno benissimo anche quelli da sarta, come per esempio gli spilli in acciaio Aida (una confezione costa qualche euro). Se invece volete usare proprio gli spilli per il tombolo, allora dovete scegliere quelli in Ottone nichelato (circa 10 €  a scatola).

Per concludere, ognuno può facilmente decidere quanto spendere, iniziando magari dagli strumenti più semplici per poi arricchire il set a mano a mano che si diventa più bravi. 🙂

 

Spero di esservi stata utile. Al prossimo articolo, baci a tutte le Tomboline e i Tombolini 🙂

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...